Varallo e Borgosesia, la tradizione antica e affascinante del Carnevale.

Varallo

A Varallo i festeggiamenti si ripetono da parecchi secoli. Nel corso della storia si sono alternate tradizioni più radicate a manifestazioni recenti, in un susseguirsi di consuetudini che hanno subìto una continua evoluzione.

Le maschere principali di Varallo sono Marcantonio Carlavèe e Cecca, che rappresentano il carnevale stesso. Marcantonio è un personaggio burlesco e goliardico, mentre Cecca è una donna bella e affascinante.

L’iniziativa più antica è certamente la Paniccia, che simboleggia il carattere filantropico e caritatevole del Carnevale, la tradizione è nata con la distribuzione a carcerati e poveri, nel giorno del martedì grasso, di questa sostanziosa minestra di riso e verdure. La preparazione e distribuzione di questa pietanza sono una testimonianza della profonda spiritualità dell’antica Valsesia.

Le manifestazioni più importanti del Carnevale di Varallo sono:

La Veggia Pasquetta, una sfilata di maschere che si svolge il 6 gennaio, giorno dell’Epifania.

Il Ballo della Cecca, si svolge il giovedì grasso e durante il quale viene eletta la regina del Carnevale.

La distribuzione della Paniccia si svolge il martedì grasso ed a seguire il Bal d’la Lum”, il ballo in maschera che richiama migliaia di persone da tutta la valle e che si conclude a notte fonda.

Il Processo a Marcantonio, si svolge il mercoledì delle ceneri e durante il quale Marcantonio viene condannato al rogo.

Borgosesia

Le maschere legate alla tradizione del carnevale di Borgosesia sono il Peru e la Gin.

Il Peru è la figura maschile, vestita di nero e con un cappello a cilindro, malinconico e nostalgico, che rappresenta la fine di un periodo di festa e di allegria. La Gin è la figura femminile, vestita di bianco e con un velo,  gioiosa e solare, rappresenta l’arrivo della primavera e di un nuovo inizio.

L’evento più atteso a Borgosesia è Il Mercu Scurot. La tradizione risale al 1850, quando i fratelli Antongini, proprietari della Manifattura Lane di Borgosesia, decisero di organizzare un evento per festeggiare la fine del Carnevale.

Nella mattinata del mercoledì delle ceneri i partecipanti si ritrovano la mattina vestiti di tutto punto con l’abito del Mercu Scurot: frac, gala (un grosso farfallino bianco di garza), cilindro e mantella. Indispensabile il Cassù, un mestolo di legno utilizzato per bere il vino, distribuito in apposite postazioni lungo il percorso del corteo. Dopo il pranzo e il giro enologico della città, si conclude la sera con la lettura del Testamento del Peru, il rogo del pupazzo che raffigura la maschera e uno spettacolo pirotecnico.

Altri eventi del Carnevale di Borgosesia sono:

La Sfilata di Carnevale, che si svolge il sabato e la domenica precedenti il Mercu Scurot. La sfilata è aperta da gruppi mascherati locali e da gruppi provenienti da tutta Italia.

La Festa del Carnevale, che si svolge il pomeriggio del martedì grasso. La festa è caratterizzata da musica, balli e giochi.

Il Ballo in Maschera, che si svolge la sera del martedì grasso. Il ballo è un’occasione per divertirsi in compagnia di amici e familiari.

Se cercate un posto dove riposare dopo le baldorie del carnevale, potete contare sul nostro Bed and Breakfast. Soprattutto data la presenza del parcheggio dedicato e delle chiavi in dotazione per essere liberi per l’orario di rientro in stanza!

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare i siti https://www.carnevalevarallo.com/ e https://www.carnevaleborgosesia.it/